Progettazione esecutiva di strutture miste in zona sismica. Aprile 2013
Condividi su FB

Nel capitolo 1, Progettazione per azioni sismiche, si definiscono le generalità delle prescrizioni di norma relative alla determinazione delle azioni telluriche. Requisiti nei confronti degli stati limite e criteri generali di progettazione come regolarità, duttilità e semplicità strutturale, sono precursori dei criteri di modellazione strutturale estesi anche alle fondazioni. Si analizzano i metodi di analisi e di verifica strutturale consegnati nelle NTC08 (analisi dinamica e statica), oltre che le verifiche agli SLU ed SLE previsti.
Il capitolo 2, Strutture acciaio – calcestruzzo, è dedicato ad una tipologia costruttiva molto usata nel periodo presente. La prima parte è dedicata alle generalità dei materiali (calcestruzzo, acciaio per c.a. e acciaio strutturale) e alla determinazione del fattore di struttura. La seconda parte consegna i criteri di dimensionamento, duttilità e gerarchia delle resistenze, zone dissipative, collegamenti, connettori, oltre che analisi di specifiche regole relative alle membrature ed alle colonne composte. Si dedica una parte alle travi con soletta collaborante ed un’altra ai sistemi di connessione (connettori, pioli, uncini, cappi) per la trasmissione delle azioni di taglio e di scorrimento tra acciaio e cls, anche attraverso un programma gratuito messo a disposizione dalla Tecnaria. Sono consegnati esempi di calcolo.
Le Strutture legno – calcestruzzo sono trattate nel capitolo 3. La premessa è dedicata alla disquisizione sul sistema misto in oggetto per opere esistenti. All’inizio si consegnano le principali caratteristiche meccaniche delle sezioni in legno e legno lamellare. Poi si procede con le verifiche delle sezioni agli SLU secondo NTC08 (compressione, trazione, flessione, tensoflessione, pressoflessione, taglio, torsione, instabilità). Sono consegnati tratti dalla libera professione, una struttura in cls – lamellare, un progetto misto cls cellulare – legno massello.
Il capitolo 4, Costruzioni in muratura armata, è dedicato nella prima parte alle caratteristiche meccaniche delle barre di armatura, della malta o conglomerato di riempimento, della muratura. Per le verifiche di sicurezza sono state analizzate la pressoflessione nel piano e fuori piano, il taglio.
Nel capitolo 5 sono elencati una serie di Particolari costruttivi per strutture miste. Ad esempio, collegamento a muratura esistente solaio acciaio – cls, connettori, travi miste con soletta e con lamiera gregata, solaio con tavelloni e a voltine. Stessa carrellata è dedicata alle strutture in legno – cls, strutture legno lamellare con traliccio metallico, strutture in muratura armata; tutti consegnati anche in dwg. Sono stati allegati anche progetti esecutivi: adeguamento sismico struttura in muratura, struttura acciaio – cls su muratura portante, struttura a volte, tetto in cls su muratura portante.
Giuseppe Albano
Calcolostrutture.com srl