Interventi di recupero strutturale degli edifici in muratura
Condividi su FB




Dopo aver esaminato il comportamento sismico delle strutture in muratura, questo nuovo Manuale illustra i metodi da seguire per valutare e verificare la sicurezza antisismica al fine di eseguire efficaci interventi di recupero delle costruzioni tradizionali e storiche, fornendo inoltre esempi completi di calcolo applicati rispettivamente a un edificio tradizionale e a uno storico. 

Oltre a descrivere i metodi classici di rinforzo delle strutture in muratura, il volume spiega come l’impiego di materiali fibro-rinforzati - caratterizzati da una elevata compatibilità con il substrato su cui saranno applicati in termini di geometria, proprietà chimiche e meccaniche -
 consenta di migliorare o adeguare il comportamento della costruzione soggetta ad azione sismica.

Tecniche di recupero e di consolidamento e materiali con alte prestazioni e minimo impatto sulla struttura - trattati nel dettaglio dei seguenti argomenti -svolgono un ruolo cruciale nell’ambito della ristrutturazione e riabilitazione del patrimonio edilizio italiano, composto in prevalenza da edifici in muratura:

















































1.


COMPORTAMENTO SISMICO DEGLI EDIFICI IN MURATURA
Generalità sulle costruzioni in muratura.
I materiali di base costituenti una muratura.
La valutazione delle caratteristiche meccaniche della muratura.
Le strutture portanti verticali degli edifici in muratura.
Meccanismi di rottura dei pannelli di maschio in presenza di azioni sismiche.
Quadro normativo.



2.


CARATTERISTICHE MECCANICHE DEI MATERIALI E FORMULAZIONI DI VERIFICHE
Considerazioni generali.
Caratteristiche generali dei materiali.
Resistenza a compressione delle murature e parametri elastici.
Resistenza caratteristica a taglio della muratura.
Domini di resistenza.



3.


AZIONE SISMICA E NORME GENERALI PER GLI EDIFICI IN MURATURA SECONDO LE NUOVE DISPOSIZIONI NORMATIVE (D.M. 14 GENNAIO 2008)
Generalità sull’evento sismico.
Definizione delle categorie di suolo e del fattore topografico.
Periodo di ritorno dell’evento sismico.
Esempio di calcolo dello spettro di risposta.
Esempio di distribuzione della sollecitazione sismica su una parete in muratura ordinaria.
Norme generali di progettazione e verifica per gli edifici in muratura soggetti all’azione sismica.
Edifici semplici.
Verifica di sicurezza.



4.


VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA NEGLI EDIFICI STORICI
Conoscenza della struttura.
Comportamento sismico delle costruzioni storiche.
Comportamento sismico delle chiese.
Analisi limite e Capacity Spectrum Method (CSM).
Capacity Spectrum Method (CSM) per la valutazione della sicurezza strutturale dei monumenti.
Valutazione della domanda sismica della struttura in accordo con l’EuroCodice 8.
Valutazione della domanda sismica per una data struttura in accordo alla normativa NCSE-02 (legislazione tecnica spagnola).
Confronto tra lo spettro di risposta e la curva ADSR ottenuti mediante EC8 e NCSE-02.
Metodo di Fajfar (Metodo della capacità spettrale basata sulla domanda inelastica).
Esempi di calcolo.

5.

MODELLAZIONE STRUTTURALE DI EDIFICI IN MURATURA
Modello “maschi”.
Modello “maschi + fasce”.
Modellazione dei meccanismi di crisi.
Modellazione con codici di calcolo commerciale (VEM NL della STACEC s.r.l.).

6.

INTERVENTI STRUTTURALI SULLE COSTRUZIONI IN MURATURA
Conoscenza della struttura.
Descrizione degli interventi.
Interventi strutturali sulla muratura.
Interventi strutturali sui solai.
Interventi strutturali sulla copertura.
Interventi strutturali in fondazione.

»

APPENDICI
Appendice A - Esempi di calcolo di elementi costruttivi ed interventi strutturali

Esempio A: Progettazione intervento su copertura in legno.
Esempio B: Progettazione di tiranti.
Esempio C: Progettazione degli architravi.
Esempio D: Progettazione e verifica archi.
Esempio E: Solaio in legno.
Appendice B - Comportamento sismico dei maschi murari rinforzati con FRP
Modellazione
› Fasce di FRP disposte lungo la diagonale del pannello.
› Applicazione orizzontale delle fasce di FRP.
› Considerazioni finali.
Appendice C - Studio della struttura storica mediante l’applicazione del CSM
Descrizione della struttura storica: chiesa di Santa Maria del Pi (Barcellona, Spagna).
Descrizione della procedura di calcolo (con esempio completo).
Descrizione della procedura di calcolo mediante lo studio dei modi di vibrare (con esempio completo).
Calcolo completo della chiesa di Santa Maria del Pi in Barcellona (Spagna).
Conclusioni e considerazioni sui risultati ottenuti.
Appendice D - Esempio di calcolo semplificato di un edificio in muratura
Geometria della struttura.
Identificazione parametri sismici.
Analisi dei carichi.
Calcolo azione sismica agente.
Ipotesi di modello strutturale delle pareti.
Calcolo delle sollecitazioni e impostazione verifiche del pannello murario.
› Calcolo delle sollecitazioni nelle pareti trasversali.
› Sollecitazioni per verifiche strutturali del pannello.


G. AlbanoIngegnere civile, specializzato in ingegneria strutturale e sismica. 
R. Cuzzilla, Ingegnere civile e dottore di ricerca in ingegneria dei materiali e delle strutture.